Special guest – vivereapiedinudi


Nuovo mese e nuovo ospite! Oggi vi presento Laura Anna, meglio conosciuta come Vivereapiedinudi. Sinceramente non ricordo bene come ci siamo conosciute la prima volta, ma grazie a snapchat (prima di instagram stories) sono entrata nel quotidiano di Laura e delle sue micine e a “chiaccherare”. Non è mancata anche qualche occasione per un abbraccio dal vivo e per poi scoprire che ogni tanto fa un salto dietro casa mia a trovare dei famigliari!

vivereapiedinudi+profilo+1

Laura Anna vive in provincia di Parma dove è cresciuta, con due gatte, Stella e Fiona, e felicemente sposata con un idraulico creativo arrivato dall’Argentina (lui è Tu.Bi. Design). Biologa che fa l’impiegata e che cerca di dare libero sfogo alla creatività e alla passione per la casa. Vivono in una casa grande, progettata, costruita arredata e decorata con le loro mani. Hanno il vizio di non buttare mai via niente. Dal ritaglio di carta da pacco al raccordo per tubo in rame… tutto può tornare utile!
Insiemen condividono l’idea di una casa che parli di noi, che mostri i segni e i ricordi delle nostre esperienze, dei viaggi… una casa in cui gli oggetti e gli arredi abbiano una loro storia da raccontare o un’emozione da far rivivere… che sia un acquisto fatto in un paese lontano o una storia di riciclo. Da questa passione comune sono nati i loro due brand creativi, Tu.Bi. Design, lampade e orologi creati dall’idraulico con tubi e materiali edili di recupero e Vivereapiedinudi, bijoux e oggetti decorativi che creati con materiali di riciclo tra cui legno e rame da tubi idraulici.
Perché “vivere a piedi nudi”? E’ il titolo del libro di poesie che ha scritto e pubblicato  Laura Anna. E’ un modo per sentire il contatto con la materia che ci circonda, con la terra, l’erba umida di rugiada.. che ci riallaccia alla natura. Un modo per vivere senza filtri.. una bella sensazione liberatoria no? 

Come sempre chiedo al mio ospite un tutorial e guardate che carino il DIY di Laura Anna!

Vivereapiedinudi 2

Io e lei abbiamo la passione dei gatti, e nelle varie chiaccherate abbiamo scoperto che i gatti neri sono dei gran chiaccheroni e anche molto stupidini…

Segnalibro Black Cat DIY!
Un simpaticissimo gattino nero fa capolino dalle pagine del vostro libro, impossibile non sorridere! La lunga coda di pizzo esce da sotto, così anche lei tiene il segno della pagina a cui siete arrivate.

Vivereapiedinudi 5

Occorrente: Cartoncino nero (almeno 10×8 cm) – Carta decorativa a scelta (oppure ancora cartoncino nero, almeno 4×4 cm) – Pizzo nero (almeno 25 cm) – Pennarello acrilico giallo punta fine- Colla vinilica – Matita, forbici, perforatrice – Una moneta da 2,00 euro – stampante e foglio per stampare il disegno guida

001-004-viverepiedinudi
Stampate il disegno guida su foglio A4 e ritagliatelo. Usate il ritaglio per riportare la sagoma del gatto sul cartoncino nero. Ritagliate la sagoma sul cartoncino. Tenendo presente la guida, col pennarello giallo disegnate occhi, muso e baffi (per disegnare gli occhi è sufficiente fare due anelli gialli senza riempire).
Usate la moneta per disegnare un dischetto sulla carta decorativa e ritagliatelo.
Con la perforatrice, fate un buco circa nella stessa posizione del buco tratteggiato sulla guida.

005-008-viverepiedinudi
Infilate il pizzo nel buco, da dietro a davanti. Posizionate un goccio di colla dietro al lembo di pizzo e anche sul retro del dischetto di carta colorata. Incollate il dischetto di carta per fermare il lembo di pizzo.
Il segnalibro è pronto!

Vivereapiedinudi 4

Potete trovare Laura Anna qui:

Facebook

Instagram

Etsy

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.