I GUATTI


Dopo anni che ci provo finalmente sono riuscita a tenere in mano un uncinetto, e soprattutto a capire i diversi punti e come gira un lavoro. Tutto è stato possibile grazie alla magica Gaia di Vendettauncinetta. Non so come ci sia riuscita, ma ce l’ha fatta. Ora però, per colpa sua la mia vita è rovinata. Quei piccoli momenti di tempo libero che ho li passo sul divano a sferruzzare e a sperimentare tutto quello che mi passa in testa.  Questo è il mio primo tutorial che parla di uncinetto. Non so cosa ne uscirà, io ci provo…

Di recente ho preso dei guanti grigi e anonimissimi, chi resiste ad un paio di moffole? Guardandoli mi sono detta: ma perchè non li personalizzo?
Così, prendi la lana, fai delle prove e in cosa li ho trasformati? Indovina indovinello…in GATTI! (come avete fatto??)Cosi sono nati i GUATTI: i guanti gatti.
Occorrente:
– guanti anonimi
– lana
– uncinetto (io ho usato 3 e 1/2)

Per le orecchie: fare 7 catenelle. Tornare indietro in ogni catenella con 1 maglia bassa. Avrete così 6 punti. Fate 1 catenella, poi entrate in tutti i punti per 4 volte sempre con 1 maglia bassa. Quando arrivate al quanto punto diminuite di due. Catenella e così via, fino ad avere 2 maglie basse e chiudere tutto con una maglia bassissima. Fatelo per 4 volte, avrete le orecchie.

Con un colore in contrasto ho ricamato il muso e gli occhietti dei miei gatti. Sono venuti storti e un po’ a caso, ma il bello non è la precisione. Dopo aver ricamato il musetto attaccate le orecchie.
I vostri GUATTI sono pronti! Cosa ne dite?

 

| Filed under Diy, Handmade, Tutorial | Tags: ,

One thought on “I GUATTI

  1. Sono carinissimi!!!!Amo l'uncinetto,ma sono parecchio impedita XD
    Di solito con l'uncinetto lavoro il tarn(=t-shirt yarn),ma più di qualche tappetino sghimbescio per il bagno non so fare 😉

Rispondi a Lazyfish Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.